martedì 9 dicembre 2014

OMINI DI CIOCCOLATO


Il Natale è praticamente ad "un tiro di schioppo" e come allenamento per la maratona culinaria che mi attenderà nei prossimi giorni, mi sono esercitata con questi dolcissimi e simpaticissimi omini, versione cioccolatosa del più famoso gingerbread man.


All'inizio avevo pensato di cimentarmi nella versione originale, ma in questa parte di Italia centrale le spezie non stanno proprio nei biscotti a parte qualche seme d'anice!
La tradizione, checché ne pensi mia madre che non vuole fare i cappelletti per Natale, motivo di una telefonata alquanto agitata occorsa qualche giorno fa, ce l'abbiamo nel DNA, è scritta nel sangue soprattutto per le faccende culinarie.
Da queste parti, la noce moscata va nella besciamella, la cannella, giusto un pizzico nella torta di mele, i chiodi di garofano per steccare la cipolla che va nel brodo per i cappelletti, ma poi, chi la stecca più la cipolla? Roba d'altri tempi! Lo zenzero... cosaaaaaaaa?
Quindi per prevenire tutti gli   sbruffi, le smorfie e i puah, che schifo, ho preferito realizzare degli omini in cioccolato.
La ricetta per la pasta di frolla al cioccolato l'ho trovata qui .
Le varianti che ho apportato alla ricetta originale sono: il cacao zuccherato al posto di quello amaro, in quanto la dosi di zucchero a velo riportata, mi sembrava insufficiente per il quantitativo di farina indicato, considerando poi che i miei omini non avrebbero avuto nessuna copertura di cioccolato se non qualche piccola decorazione di glassa, per cui ho optato per quello zuccherato e ne ho messo l'intera bustina, nel mio caso, 37,5 gr. 
Lo stesso per lo zucchero a velo: ho messo l'intera confezione, cioè 125 gr. e non la quantità riportata nella ricetta.
Le spezie, la mia sfida personale nei confronti dei palati tradizionalisti dei mangiatori dei miei biscotti: cucchiaino raso di cannella un e un cucchiaino raso di zenzero.
Il risultato: dei biscotti dolci senza essere stucchevoli, profumati di cioccolato e con una lievissima nota speziata che fa tanto Natale e mette d'accordo tutti quanti.
Le decorazioni le ho fatte con una semplicissima glassa di zucchero a velo, acqua e qualche goccia di limone e poi mi sono divertita a realizzare omini con papillon e bottoni di smarties e omini cravattosi.
Amici, colleghi e bambini hanno così apprezzato che nella scatola di latta è rimasto un solo omino ... Ancora per poco. 
Baci baci


PS Mia madre ha Iniziato una tariffa i cappelletti .... Grazie, mamma!

venerdì 7 novembre 2014

SUPERHERO'S PARTY

Quest'anno per il compleanno dei bimbi, abbiamo organizzato una festa con un super tema: i Supereroi.
Dopo i pirati dell'Adriatico dell'anno scorso,  un party di supereroi era quasi un'obbligo!
E sono stata fortunata (?) perchè la maggior parte delle decorazioni - lo dice lei - mia sorella le ha acquistate e quindi a me è rimasto solo da fare: 1 metro e mezzo per 1 metro di sfondo, le etichette delle bottiglie d'acqua, tutte le decorazioni di carta!
Per fortuna che il tempo quest'anno è stato clemente, altrimenti avrei passato la mano!
La location è sempre la stessa: l'hotel Life di Portorecanati, il cui personale sempre gentile e disponibile a  soddisfare tutti i nostri capricci, ringrazio con circa 3 mesi di ritardo.
Ragazzi, sempre meglio tardi che mai!


Ecco la tavola addobbata prima dell'arrivo delle nostre fameliche cavallette dei Nostri supereroi che sì sono spazzolati tutto il cibo che avevamo prepareto: ciambelle, biscotti al cioccolato, panini, pizza, patatine, popcorn e soprattutto i mini hot dog che abbiamo prepareto sul momento ( IO ho preparato!) chiedendo direttamente ai piccoli clienti in maschera (che i bambini hannoscelto e colorato prima di iniziare la merenda) e mantello (generosamente preparati da un'altra zia) se lo volevano con la maionese o il ketchup o entrambi.
Mi sono fatta un sacco di  risate quando, alla mia fatidica domanda: "Maionese, Ketchup tutte e due???», sui loro visini vedevo comparire lo sguardo serio dell'indecisione che per molti, i più piccoli, ha necessitato l'intervento risolutivo di mamma o papà.


Per esporre tutto il cibo, abbiamo utilizzato le cassette di legno regalateci dal fruttivendolo, le abbiamo colorate con la vernice a spruzzo, foderate con carta paglia e poi decorare con i supereroi americani più famosi.
Una soluzione che è piaciuta molto, praticamente a costo zero dato che le fatiche per le decorazioni fatte da mamma, papà e zia, non sono monetizzabili, mannaggia!


Come sfondo del banchetto, la ghirlanda di buon compleanno acquistata qui, gli immancabili palloncini colorati e lo skyline di, mia fatica personale!
Alcune finestre dei grattacieli le ho dipinte, altre le ho ritagliate e quando nel tardo pomeriggio sono stato accese le luci all'interno dell'albergo, le aree ritagliate, illuminate dalla luce, sembravano finestre vere, creando un effetto molto bello.

 

Alla base dello skyline, altra mia fatica doppia - grazie Meggy, grazie Giugiù per aver giocato con le vostre zampette vellutate, con le girandole appena fatte distruggendole praticamente tutte! le decorazioni realizzate con la carta velina e usando i colori dei Supereroi.

 
Tutte le varie etichette utilizzate per abbellire le girandole di carta, le ho trovate qui .


Altra idea molto apprezzata sia dai bambini e soprattutto dai genitori, è stata quella di offrire, invece delle solite bibite, delle bottigliette d'acqua.
Ovviamente anche queste decorate a tema Supereroi.
Ovviamente anche queste una fatica grafica .... tutta mia!


Le Etichette liberamente scaricabili, sono qui .


I coni a stelle e strisce che abbiamo usato per le patatine, si possono scaricare dal sito di Martha Stewart, qui ; invece i box per i popcorn sempre in tema supereroi, possono essere acquistati qui .

Come regalo di ringraziamento, invece delle solite caramelle, quest'anno abbiamo optato per un bellissimo supereroe da ritagliare e da comporre con l'aiuto di mamma e papà.
Si possono scaricare qui e qui

La festa ha avuto un successone :i bambini si sono divertiti un mondo ed i genitori puro: nelle foto non si vede ma c'era anche un tavolo con tanta pappa buona a base di pesce anche per loro!
A fine serata eravamo tutti - mamme, papà, zie, zii, nonni e nonne - distrutti ma felici e soddisfatti: per il sorriso di un bambino si fa tutto e di più.







LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...